Benvenuti su Pietroburgo.EU, il sito web dedicato alla Venezia del Nord!   

home
guida al viaggio
voli internazionali
trasporti locali
hotels
clima

mappa
storia
architettura
monumenti
chiese
musei
teatri

eventi
shopping
vita notturna

cucina
ristoranti

photogallery
links Utili
Cerca




COME MUOVERSI A SAN PIETROBURGO:

Metropolitana
La metro pur non capillare come a Mosca, ha una rete comunque assai estesa; e' profondissima (doveva essere usata come rifugio in caso di guerra nucleare o simili) ed e' interessante anche da visitare. Una corsa costa 14 rubli (aprile 2007), ma si possono acquistare vari tipi di abbonamenti (a corse o periodo) per i quali occorre una Smart Card oppure i gettoni.

Le macchinette rosse presenti in stazioni ne danno 7 (per cento rubli, con il resto di 2 rubli, ottima soluzione per ovviare ai problemi di lingua, evitare la scontrosita' dei cassieri, risolvere il problema del cambio e evitare le code che possono essere lunghe.
Metro San Pietroburgo

Se vi muovete di notte, tenete conto che la Metro riprende le sue corse alle 6 del mattino, quindi e' preferibile usare i taxi. Piuttosto che quelli ufficiali, puntate ai "dilettanti": fermate una Lada o simile! Come a Mosca (ma meno di frequente) i proprietari di auto "d'epoca" sono tutti tassisti improvvisati. Una corsa vi costa minimo 50 rubli, a salire. Ovviamente dipende dalla distanza. Costume vuole che siate voi ad offrire una cifra, dopo avere dichiarato la destinazione.

La metropolitana e' divisa in quattro linee principali:

Linea 1
Inaugurata nel 1955 dopo la caduta di Stalin, era stata progettata precedentemente, di conseguenza le stazioni riflettono l'epoca e la filosofia staliniana, un po' in bilico tra il trionfalismo, il barocco e il realismo socialista. Le stazioni di Ploscad Vosstanija e Avtovo sono corredate di enormi lampadari e colonne che richiamano i tempi antichi mentre la stazione Kirovskij Zavod e' un inno al militarismo con altorilievi a carattere guerresco, la Baltijskaja e' caratterizzata dal colore azzurro dei suoi marmi per evocare il mare che si trova nelle vicinanze, mentre Pushkinskaja ospita una statua del poeta Aleksandr Puskin. La linea e' identificata dal colore rosso e si interseca con la linea 2 all'altezza della stazione di Tekhnologichesky Institut, con la linea 3 a Ploschad Vosstania e con la linea 4 a Vladimirskaja. Nel 1995 una sezione di tunnel sulla linea prima, tra le stazioni di Ploschad Muzhestva e di Lesnaya collasso', a causa delle infiltrazioni di acqua provenienti da un lago fino ad allora congelato chimicamente, e fu necessario ricostruirlo completamente, per venire riaperto nel 2004.

Linea 2
La linea, caratterizzata dal colore blu ed inaugurata nel 1961, attraversa la citta' da nord a sud, collegando le isole oltre la Neva fino a raggiungere le vicinanze dell'aeroporto Pulkovo. Riflettendo il periodo politico e sociale attraversato dalla Russia in quegli anni, sotto la gestione di Nikita Kruscev, le stazioni non sono piu' a tema come nella linea 1, bensi' improntate soprattutto alla funzionalita' e alla sicurezza. Sono infatti su questa linea i primi esempi di ascensore orizzontale. L'intersecazione con la linea 1 preesistente avviene alla stazione Tekhnologichesky Institut e una delle fermate piu' importanti e' la Nevsky Prospekt, cioe' quella che lascia il viaggiatore al centro della famosa Prospettiva Nevsky. In quest'ultima stazione avviene anche lo scambio con la linea 3 mentre, per la linea 4, l'incrocio avviene a Sennaya Ploschad.

Linea 3
Inaugurata nel 1967, la linea 3, caratterizzata dal colore verde fu ultimata nel periodo di Leonid Breznev ed offre alcune stazioni a tema. Ad esempio la stazione Primorskaja del 1979 riprende il tema del mare con monumenti ad ancore incrociate e rappresentazione della rosa dei venti sui pavimenti, e la Majakovskaja e', come ovvio dal nome, un omaggio al poeta Vladimir Majakovskij. Nella stazione Proletarskaja, inaugurata nel 1983, vengono riportati dei soggetti popolari del comunismo sovietico, la falce e martello. I collegamenti con le altre linee avvengono a Majakovskaja, Gostiny dvor e Ploschad Aleksandra Nevskogo rispettivamente con la linea 1, 2 e 4.

Linea 4
La linea piu' recente, dal colore giallo, in funzione, per il primo tratto, dal 1985, che come massima espressione artistica offre la stazione Sportivnaja, inaugurata nel 1997, decorata con motivi che ricordano l'Antica Grecia, nello stesso tempo e', per ora, l'unica che presenta i binari su due piani. Le coincidenze con le altre linee avvengono, rispettivamente, in prossimita' delle stazioni di Dostoevskaya (in onore del famoso scrittore Fedor Dostoevskij), di Sadovaja e loschad Aleksandra Nevskogo.

Marschrutkie
Le marschrutkie, in russo il nome completo e' Маршрутное такси (marschrutnie taxi), sono dei taxi collettivi a percorso fisso e con fermata a richiesta, ovvero dei piccoli autobus che seguono i percorsi di tram, filobus e autobus oppure collegano fra di loro le varie fermate della metropolitana. Sono uno dei mezzi piu' veloci per muoversi in citta' con cifre dai 13 ai 20 rubli a corsa, dal mattino presto fino alle 11 di sera, ovviamente piu' economici dei taxi ma spesso degli stessi mezzi pubblici.

Altri vantaggi sono dati dalle piccole dimensioni, una decina o una ventina di posti che permettono alle marschrutkie di muoversi agilmente nel traffico spesso caotico della citta', alla possibilita' di salire facendo un gesto con la mano o scendere, dicendolo con debito anticipo all'autista, in qualsiasi punto del percorso, ovvero non solo alle fermate dei mezzi pubblici, ma anche in qualunque luogo, purche' non sia pericoloso per la circolazione stradale.

L'unico difetto e' dato dalla popolorita' di questo mezzo di trasporto, quindi nelle ore di punta che vanno dalle 7.30 alle 9.30/10 del mattino e dalle 17 alle 20 puo' capitare di dover aspettare a lungo per trovare un posto a causa dell'affollamento, oppure aspettare a lungo a causa degli imbottigliamenti del traffico, sempre piu' intenso.
Tutte le informazioni sulle marschrutkie di San Pietoburgo: orari, percorsi, collegamenti fra le stazioni del metro, prezzi ed altro ancora, sono consultabili sul sito (Marshrutnoe Taxi Cankt Peterburga), disponibile soltanto in lingua russa all'indirizzo http://www.spbmar.info.

Taxi
Una buona alternativa per muoversi in citta' e' il taxi, soprattutto durante le ore serali quandi i mezzi pubblici non sono piu' disponibili e gli ingorghi, spesso spaventosamente immobili durante il giorno, non sono cosi' frequenti.

La compagnia migliore, per rapporto qualita' prezzo e' quella che risponde al numero telefonico 068, purtroppo solo in russo cosi come il sito (http://www.taxi068.spb.ru).

In ogni caso, basta chiamare il taxi, dire l'indirizzo di partenza e destinazione e, solitamente in 10/15 minuti, arrivera' una macchina russa, una Volga, che riconoscete anche dal numero di targa.

Il sistema prevede che chi chiama il taxi lasci il proprio numero di telefono russo, affinche' venga confermata la validita' della prenotazione attraverso una chiamata di verifica. Oltre ai prezzi abbastanza economici, il vantaggio e' che il costo da pagare viene comunicato prima della corsa in taxi, evitando equivoci e brutte sorprese su tariffe, supplementi e rincari.

Palazzo di Marmo
Palazzo d'Inverno
Castello degli Ingegneri
Palazzo Stroganoff
Altri palazzi storici
Nei dintorni

Fortezza S.Pietro e Paolo
Cattedrale di Kazan
Cattedrale S.Isacco
Cattedrale S.Nicola
Il Sangue Versato
Monastero Nevsky
Chiese Minori

Mariinsky
Baltiisky Dom
Shostakovich
Kommisarzhevskya
Aleksandrinskij
Bolshoy
Mussorgsky
Maly

Museo Ermitage
Museo di Stato Russo
Museo della Marina
Museo Etnografico
Museo A.V. Suvorov
Copyright 2007 Pietroburgo.EU - all rights reserved --- Privacy Policy